Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

giovedì 13 ottobre 2005

[sito] rottentomatoes

Nome di battesimo: Rupert Keith Murdoch
Data di nascita: 11 March 1931
Coniuge: Wendi Deng::(25 June 1999 - present) 2 children, Anna Maria Torv::(1967 - 1999) (divorced) 3 children, Patricia Booker::(1956 - 1960) (divorced) 1 child


Trivia random: In November 2003, he made his younger son James (then 30 years of age) the chief executive of BSkyB, of which he himself is chairman and the biggest shareholder (34.3%). Until then, his older son (Lachlan Murdoch, deputy chief operating officer at News Corp. and head of the New York Post and the company's television stations) had seemed to be the heir apparent.
Regista: George Miller
Scrittore: George Miller and, Byron Kennedy ...
Genere: Action, Sci-Fi, Adventure
Valutazione: 6.9/10 (12648 voti)
Durata: 93 min
Paese: Australia/
Lingua: English/

Cast:
Trama:
In an Australian dystopia of decaying order and violent highways, a police pursuit driver is drawn into a path of vengeance after a motorcycle gang targets him for the death of their former leader. In the U.S. the Aussie accents were dubbed over. The sequel to _Mad Max_ was originally titled _The Road Warrior_ but is now known as _Mad Max 2_.
NOTA: ho modificato (di nuovo!) il sistema di pubblicazione automatica; provate (con questo solo post) a lasciare per un paio di secondi il mouse su link a film o persone: dovrebbe comparire un box con ulteriori informazioni.

Alzi la mano chi non ha mai voluto lanciare verdure contro lo schermo del cinema, dopo o durante la visione di qualche schifezze. Questo almeno prima del caro-prezzi, ok...

A proposito di prezzi: andare al cinema costa abbastanza caro (tra i 7 ed i 7.5 euro, in zona), quindi - a meno che non siate tra quelli che temono gli spoiler più della morte - può aver senso informarsi bene, prima di uscire di casa.

Il sito fondamentale è e resta il solito IMDb, specie per farsi una idea del gradimento generale del pubblico (non molto significativo, in realtà), della durata della pellicola e per controllare che non ci siano "titoli pazzi" dopo la fine del film (ok-ok, si dovrebbe vedere fino all'ultimo ringraziamento, ma spesso non ne vale la pena e/o i gestori ti guardano pure male se non te ne vai immediatamente).
Anche una occhiata agli "errori" ed alle "curiosità" può essere interessante, così come il riassunto della trama e, per gli impavidi, le recensioni degli utenti.

Ovviamente il gradimento del pubblico è solo una faccia della medaglia e molti si rivolgono con cieca fede a maghi, occultisti e critici cinematografici. :-)
Per avere una idea di cosa pensa la critica, la fonte più nota è Rotten Tomatoes, dove vengono raccolte recensioni da un numero molto elevato di sorgenti; i vari giudizi vengono poi soppesati per ottenere una valutazione complessiva, espressa in percentuale. A questo punto i film vengono catalogati in "fresh" e "rotten", a seconda del gradimento ottenuto.

La fruibilità del sito, purtroppo, è calata da quando è entrato a far parte del network IGN (ora del "buon" Murdoch), introducendo dei fastidiosi banner pubblicitari a tutta pagina.

Una feature interessante è la possibilità di usare gli imdbID per linkare direttamente una pagina di Rotten Tomatoes; ad esempio http://www.rottentomatoes.com/alias?type=imdbid=0079501 punta direttamente alla pagina di Mad Max.

Lette le principali recensioni è poi possibile e consigliabile ignorarle serenamente. In alternativa ci si può rivolgere a Mollica, che sicuramente saprà consigliarvi su cosa è bello e cosa è brutto. ;-)

----------

1 commenti:

Davide Alberani ha detto...

Pare quasi funzionare...

Dovrei testarlo con IE, magari.