Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

sabato 20 maggio 2006

Ops, I did it again!

No, non parlo della nuova gravidanza di Briteney che spero, per lei e per tutti noi, duri meno dei 27 mesi della precedente.

Il fatto è che ho visto La Casa Del Diavolo (The Devil's Rejects) e posso quindi vantarmi con gli amici di aver visto l'intera filmografia da regista di Rob Zombie.

Il precedente (La Casa dei 1000 corpi) difettava un tantino in trama, tecnica registica ed in quasi tutti ciò che noi non-non-morti identifichiamo col cinema. A parte questo tutto ok.
In questo sequel lo zio Rob si mette d'impegno e cerca una trama più lineare, una gestione della regia meno delirante ed un approcio molto meno video-clippistico in generale. C'è perfino una eccellente scelta musicale e tanto tanto meta-cinema, tra citazioni ed omaggi vari (per certi aspetti siamo al limite del plagio di Non Aprite Quella Porta, ma Rob Zombie può permettersi questo ed altro :-))

I protagonisti sono sempre quelli: l'allegra e spensierata famiglia Firefly trascorre le sue giornate tra un omicidio ed una tortura fintanto la polizia non decide che è ora di fare piazza pulita ed assalta la casa; mamma-Firefly viene catturata, mentre il resto della famiglia si dà alla fuga.
Inizia quindi un doppio inseguimento: la polizia alla caccia dei fuggiaschi, ed i nostri eroi alla caccia di nuove vittime innocenti per soddisfare i propri insani appetiti. :-)

I malvagi sono veramente tali, e neanche i buoni scherzano. Un horror che punta sull'ultraviolenza e sul sadismo insensato e fine a se stesso; non c'è giustificazione, non c'è redenzione e non c'è nemmeno la sconfitta dei cattivi (o quanto meno: nessuno che viva la propria sorte come una sconfitta, anzi: tutti allegri in marcia verso la distruzione altrui e propria).

Da segnalare: quell'adorabile creaturina di Sheri Moon Zombie e l'inattesa comparsa del leggendario Danny Trejo.

Voto: 6.5 (al netto del fatto che è un film di Rob Zombie! ;-)

Tags: , , , , , , , , , , , , .

----------

0 commenti: