Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

giovedì 8 giugno 2006

spirited away

Per un motivo o per l'altro non ho mai seguito molto le opere di Miyazaki; Lupin e il Castello di Cagliostro mi era sembrato discreto ma senza essere un capolavoro; sono rimasto invece impressionato da Il Castello Errante di Howl, davvero una splendida favola: divertente e toccante al punto giusto.

Magari non ero dell'umore giusto, ma La Città incantata (Spirited Away) mi ha invece deluso oltremodo.
Due ore piene senza una trama che non sia banalissima, in cui tutto si riduce ad una sconclusionata parata di demoni e spiriti.
Sicuramente tutti molto significativi per chiunque conosca a menadito l'intero pantheon della mitologia nipponica, molto meno per tutti gli altri; non dubito che la storia sia molto simbolica e Tutto Il Resto®, ma non aveva davvero bisogno di due ore per essere raccontata, e poteva essere molto più diretta (sì, si vede che ero in modalità scimunito ma un paio di spiegazioni e di eventi chiave in più non avrebbero guastato).

Pregevolissimo sotto l'aspetto tecnico, ma questo non ha mai salvato nessuno.

Diamo pure la colpa alla digestione pesante, ma per ora non vedo come possa andare oltre il 4.5.

Tags: , , , , , , , .

----------

0 commenti: