Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

domenica 4 febbraio 2007

meglio sniffarsi il DDT...

Sono milioni, sono letali, sono ovunque, sono insospettabili e sono stati creati dal Pentagono... no no, non sono terroristi islamici, sono gli scarafaggioni assassini! ;-)

O la mia soglia del dolore si è abbassata di colpo, o Invasion X (anche They Crawl) faceva davvero male.
La misteriosa morte di un genio del compíuter diventato freakkettone produttore di droga, fa insospettire il fratello militare che si mette ad indagare assieme alla bella poliziotta che combatte contro i superficiali colleghi che vorrebbero chiudere in fretta il caso. Sorvolando sul lecito sospetto che il tizio voglia in realtà solo insinuarsi nelle di lei mutandine, la trama si sviluppa con la coesione di un cristallo di Boemia lasciato cadere sul granito dal terzo piano.
In ordine sparso abbiamo:


  • una setta di assassini sventratori di vacche e uomini,
  • Mickey Rourke che corre come una lippa senza costrutto,
  • esplosioni comprate da altri film (si segnalano Last Action Hero e Reazione a Catena),
  • coroner che vanno in giro ad indagare,
  • piani di scienziati pazzi per il dominio del mondo,
  • i piani segreti del Pentagono spifferati al primo che passa,
  • file criptati (sempre del Pentagono), violati in due minuti dall'hackaro di turno guardando uno stampato dei file binari,
  • un gangsta sempre buono come deus ex machina per trovare i veri cattivi,
  • il cattivo più improbabile di sempre...
  • ed ovviamente loro, i veri protagonisti: scarafaggioni mangia-uomini teleguidati da geniali menti malvagie!

Mille sottotrame e diecimila inutili (e contraddittori) particolari su ognuno dei protagonisti rendono questo film uno dei più scombinati di tutti i tempi.
Vale comunque la pena di arrivare alla fine, dove la computer grafica sarà utilizzata per un mega colpo di scena in salsa di scarafaggi che stupirà il pubblico!

Voto: 1. Trashometro® 6/10:
Tags: , , , , , , , , , , , , .

----------

0 commenti: