Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

domenica 24 giugno 2007

skeleton man!

Skeleton Man

Ci sono esperienze che travalicano l'auto-punizione e che sfociano direttamente nell'insensata mutilazione cerebrale auto-inflitta.
Skeleton Man ne è un caso talmente palese che il servizio sanitario nazionale dovrebbe imporne la vendita con allegata una dose quasi letale di morfina.

Pagato un intero paio di euro (mi auguro falsi, a questo punto) all'ipercoop, Skeleton Man narra la storia di questo feroce guerriero indiano (pardon: nativo americano) che chissà perché di tanto in tanto riappare sotto forma di scheletro incappucciato in sella ad un nero destriero.
Evidentemente non conscio delle recenti possibilità economiche offerte dalle leggi sui casinò indiani, non trova niente di meglio da fare che mettersi ad accoppare tutti quelli che hanno la sfortuna di essere stati scritturati per questo filmaccio (facendogli anche un discreto favore, per dirla tutta).

Dopo aver braccato ed ucciso una squadra della delta force, i militari mandano, a vedere cosa minchia succede, un gruppo interforze composto da 3 o 4 tizi che spaziano dal "molto vecchio" al "beone in erba" ed altrettante tizie che non avranno neanche finito il liceo (e no, non si spogliano ;-)).
Skeleton Man si accanirà pure contro di loro, oltre che contro lo spettatore. :-)

Un'ora e mezza di dolore allo stato puro, senza un minimo di trama o costruzione delle scene, con una fotografia da filmino sovraesposto delle vacanze ed effetti speciali patetici.
Il film inizia, Scheletrino Man si mette ad accoppare gente, il film finisce. Niente più (a parte un capo indiano vecchio, saggio ed amante dei fagioli che sproloquia).
Quello che viene spacciato per regista è in realtà un prestanome che è preso le colpe di Jesse Johnson (ma usare Alan Smithee è passato di moda?)
La qualità della recitazione è agghiacciante; in questo filmazzo per la TV spiccano i nomi di Michael Rooker (qui con una espressione da Maestro Ninjà Gordon impagabile) e Casper Van Dien.

Da non perdere: i proiettili che mandano scintille quando colpiscono gli alberi; la delta force che nel bel mezzo del nulla comunica usando i cellulari.

A giudicare dal libretto interno, la Mondo Home Entertainment ha in serbo numerose altre schifezze da evitare accuratamente (per quanto, quello Snakeman... ;-))

Voto: -1. Da debellare e mantenere in ambienti controllati come il vaiolo.
Trashometro® 3/10:
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .

----------

2 commenti:

Anonimo ha detto...

il più brutto film che abbia mai visto, zero storia, zero attori, zero regia, zero significato = 90 minuti de4lla mia preziosa vita sprecati

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo su tutti i fronti! Sia con la recensione che con questo primo commento qua sopra!

Menomale che me lo hanno dato a 9.90 con altri due films... "La Tomba" e "L'Orrore Dietro La Porta". Sono sempre B-movies ma sono nettamente migliori.

Questo fa veramente schifo, non ha né capo né coda. Non si capisce perché questo skeletonscemo va in giro ad ammazzare tutti. 1 ora e 24 a vedere questo che appare e scompare macellando tutti quelli che stanno in quella foresta. E il doppiaggio italiano poi... è altrettanto mediocre. Non si capisce perché le voci radio si sentono molto più nitide (e assolutamente non filtrate radiofonicamente) di quelle delle persone presenti nella scena.

Lasciamo perdere va...