Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

domenica 5 ottobre 2008

vlad!

Vi serve un'idea per il vostro prossimo filmaccio? Nessun problema: come ci insegna Vlad il tema vampiresco è sempre attuale e poco inflazionato! Ora tutto ciò di cui avete bisogno sono alcuni semplici ingredienti reperibili in qualunque hard-discount: una trama priva di alcuna logica, degli avanzi di dialoghi stantii, un paio di figliole che non disdegnino di mostrar le tette, un Billy Zane qualunque e - se vi fanno un buon prezzo - metteteci dentro pure un Brad Dourif, che fa sempre atmosfera.

Potrei disturbarmi a raccontare una trama che non c'è, con questo gruppo di studenti che, sulle tracce del conte Dracula, si imbattono sul redivivo rumeno più famoso al mondo dopo Mutu. Va da sé che il buon vampiro è lì lì per riconquistare i propri poteri, e solo un amuleto custodito da una delle studentesse potrarà ricacciare l'ex-extra-comunitario nella sua fogna. Potrei aggiungere dettagli, tipo gli intrecci temporali tra le due epoche, ma perché disturbarsi?

Sceneggiatura cerebrolesa e dialoghi privi di senso, per quasi 100 minuti di vera noia; a parte molto overacting, non c'è neanche sufficiente materiale trash - salvo una sepoltura all'inizio che da sola varrebbe il prezzo del noleggio.

Voto: 2. Trashometro® 2/10: (insomma: meglio evitare e basta).
Tags: , , , , , , , , , , .

----------

0 commenti: