Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

domenica 15 febbraio 2009

Benjamin Button

Con 13 nomination all'Oscar, Il Curioso Caso di Benjamin Button mi pare raccolga molto più di quanto non meriti. Anche tenendo conto del fatto che ormai ci sono più categorie che film in concorso. :-)
Il problema principale, è che da una storia breve di Scott Fitzgerald sarebbe probabilmente stato saggio trarre un film breve, e non un mezzo polpettone da 166 minuti.

Nella New Orleans del 1918 nasce un bambino con l'aspetto e gli acciacchi di un ultra-ottantenne. Morta la madre di parto, il padre lo abbandona sulla soglia di una pensione per anziani dove una giovane donna lo accudirà facendolo crescere tra i vecchi ospiti, fintanto non sarà pronto per trovare la sua via nel mondo.
Passano gli anni, ed il bambino si sviluppa... ringiovanendo fino a diventare quel figaccione di Brad Pitt. :-)
Pur afflitto dalla sua singolare condizione (l'essere Brad Pitt, mica il ringiovanire!), riuscirà a vivere la vita e ad innamorarsi di una ragazzina (che nel mentre cresce normalmente, come ovvio) conosciuta quando lui assomigliava ad un settantenne alto un metro e quaranta.

I momenti topici del film non mancano e sono molto efficaci (nel rappresentare l'inizio e la fine delle varie fasi della vita), quel che convince meno è quanto c'è stato messo in mezzo per riempire il tutto: troppo lungo e non particolarmente ispirato. Troppe volte si ha la sgradevole sensazione che lo scrittore Eric Roth ci stia propinando Forrest Gump II - Back For The Money.
Gli stessi dialoghi in certe occasioni risultano un po' stucchevoli, ed in un film in larga parte narrato la cosa si sente.
Niente da dire sulla qualità della regia di Fincher, così come sulla fotografia. Buona la musica.
La tiratissima, lucidatissima ed inceronatissima Cate Blanchett e Brad Pitt fanno pure il loro lavoro, anche se nel caso di lui mi pare che la candidatura ll'Oscar rientri nella categoria "ehi, per tre quarti di film ha tanto trucco addosso/aggiunto-al-computer che non lo si riconosce: PRESTO, CANDIDIAMOLO ORA PRIMA CHE TORNI NORMALE!"
Insomma: se ne sono già viste anche troppe, di candidature così. O magari sono io che ho copiosamente le mie cose...

Per il resto - per carità - commuoverà a dovere, poco da dire.

Voto: 6.5. Troppe nomination.
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .

----------

2 commenti:

Eraserhead ha detto...

Non credo che Pitt vincerà l'oscar.
E non so nemmeno se il film vincerà molti premi perchè non ho visto gli altri contendenti.
Però, oh, a me è piaciuto.
A tal punto che riesco a passare sopra ogni buonismo/patriottismo/e qualunque altro ismo americano.

Lancilnove ha detto...

Cacchio, pure io ho subito pensato a Forrest Gump 2:)