Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

martedì 14 aprile 2009

manos!

Manos: il pipparolo del fato
It's Shocking! It's Beyond Your Imagination! (no davvero...)

Quando un titolo resta per anni nelle prime posizioni della bottom 100 di IMDb, un motivo c'è sempre.
Come con altri del suo calibro, una volta finito Manos: The Hands of Fate non hai solo visto un film: sei entrato a far parte di una famiglia; ti guardi in giro tra la folla, e capisci subito chi ha visto Manos. E prima o poi mi farò la maglietta "io sono sopravvissuto al film di Alberto Tomba"...

Ben prima dei navigatori GPS, una coppia (più figlioletta rompina e cane pulcioso al seguito) si perdono nel bel mezzo del nulla; sembra dunque saggio fermarsi alla prima catapecchia diroccata, dove Torgo in persona (non so se rendo... ) li consiglia di scavarsi in fretta dalle scatole o il Master si sarebbe contrariato.
Vero padre di famiglia d'altri tempi, il babbo dimostra d'avere polso e si impone: tutta la sua famiglia si installerà nella topaia, e al diavolo il padrone! Il quale lo prende in parola e - forte dei poteri conferiti dalla malevola divinità di serie B Manos - inizia senza troppo impegno a perseguitarli.
In tutto ciò si innesta una affascinante sotto-trama sulle molte e niente affatto affascinanti mogli del Maestro, che trameranno alle sue spalle.
Finale con una raffica di colpi di scena di inaudita bellezza (ma anche no).

Pur durando solo un ora e 14 minuti e pur non succedendo nulla per la prima mezz'ora buona, la visione di Manos richiederà tempi ben più lunghi spesi in riabilitazione fisica e mentale.
Girato con una videocamera che riprendeva una trentina di secondi a botta, risulta dolorosissimo sotto qualunque aspetto: la "sceneggiatura" è devastante e gli interpreti (non professionisti) da deportazione.
Realizzato con un tocco davvero "anni 30", per spaventare punta tutto sulle capacità espressive degli attori. Inutile dire che gli è andata proprio male.
Male tanto quanto al cast stesso: non solo non vennero pagati, se non con la promessa di una percentuale di incassi inesistenti, ma morirono pure come mosche in rapida successione negli anni seguenti alle riprese. Il che ci insegna a non prendersi gioco di Manos!

Davvero troppi gli aneddoti al riguardo, non sono molti i film così osceni da meritarsi un breve documentario celebrativo (che dovrò recuperare...)

Voto: 1. O-SCE-NO ed imperdibile!
Trashometro® 10/10:
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .

----------

0 commenti: