Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

domenica 19 giugno 2011

Champ Against Champ

Andando a spasso per la Cina medievale, capitava spesso di imbattersi in personaggi del genere.


Mentirei, se dicessi di aver capito qualcosa della trama: sospetto non brillasse neanche di suo, ma il doppiaggio affidato a gente che parla inglese come sbirulino e l'aver chiamato tre personaggi Master Wai, Master Kay e Master Tai non ha certo aiutato...
Di sicuro abbiamo un grassone paranoico (Master Kai, mi pare) convinto che sia in atto un complotto ai suoi danni orchestrato dall'ottuagenario Master Tai la cui massima aspirazione nella vita pare essere trascorrere una serena vecchiaia a farsi torturare nelle segrete del suddetto cattivo obeso.
La cosa non sarà però priva di conseguenze: promesso sposo della figlia del vecchiaccio è infatti niente meno che il quinto Beatles della Cina medievale, ovvero Dragon Lee!
Anche lui avrà la sua bella vagonata di merda da spalare: in un agguato viene colpito da un dardo mortale e solo l'amputazione di una gamba (e forse di parti dell'apparato uro-genitale) ad opera di Qualchedauno Che Passava Di Lì Per Caso (Master Wai, se non ho capito male) lo salverà.
Con un notevole salto logico scopriamo che il nonno di qualcuno (non ho davvero capito chi) era un noto fabbro e/o combattente dotato di una gamba sola. Caso vuole che abbia anche lasciato il suo manuale di combattimento e tutto il necessario per costruirsi un arto artificiale in uno stanzino in cui nessuno entrava da secoli.
Dragon Lee si mette alla fornace ed in men che non si dica fabbrica la gamba con la quale sconfiggerà i malvagi!

Abbastanza delirante e privo di decenza, questo grande esempio di Brucesploitation (e non poteva essere altrimenti, con Dragon Lee nel cast) diretto dall'amato Godfrey Ho.
Degni di nota alcuni combattimenti con gente che sputa fuoco, signorine telecinetiche che diventano invisibili (o qualcosa del genere) e varie altre amenità messe apposta per far perdere anche quel poco di dignità che un film del genere avrebbe potuto avere.
Imperdibili alcune perle di regia, con combattimenti al ritmo di musica classica e ardite riprese notturne.
Champ Against Champ si fa ricordare anche per essere uno dei film più martoriati dal riversamento televisivo della storia: praticamente tutti i dialoghi vedono un tizio che parla da una estremità dello schermo e qualcuno che dall'altra parte risponde fuori campo... Una esperienza straniante. :-)

Frase del giorno: you stinking turd! Rot in hell!
Cose imparate: puoi raddoppiare la durata di un film, aggiungendo gente che cammina senza costrutto per ore e ore...

Voto: 2. Trashometro® 8/10:

----------

0 commenti: