Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

domenica 26 marzo 2006

doom!

Credo (temo) di aver visto quasi tutti i film tratti da videogiochi; chiaro che non potevo lasciarmi sfuggire Doom!

Il massimo complimento che posso fargli è di non essere una pestilenza come Alone in the Dark; purtroppo i suoi meriti finiscono qui.
La parte di costruzione della trama, è - come previsto - ridotta all'essenziale; quando poi si passa all'azione, si resta delusi pure lì: poco roba e mal girata.

Quando ricordo che i primi due Doom avevano una trama la gente di solito si mette a ridere. A ragion veduta. Comunque sia un lungo file di testo con la sbrodolata sulla base militare su Phobos e l'apertura del portale dimensionale c'era davvero; qui tutto viene aggiornato miscelando ingegneria genetica, megacorporazioni e jibba jabba vario.

In generale il marchio di Doom viene molto poco sfruttato; i veri protagonisti sono The Rock - qui un po' meno Eroe Della Gente® del solito - e i mostri ispirati al terzo capitolo della serie. Cavoli, io volevo dei bei bitmapponi gialli e rossi! ;-)
C'è una breve sezione girata in prima persona, ma è fatta piuttosto male e ricorda più House of the Dead che Doom; c'è anche la BFG, ma viene sfruttata poco. In compenso ci sono una marea di primi piani per esaltare le capacità attoriali del cast ed in particolare di The Rock, che qui sfoggia l'espressione con il mitra alzato, l'espressione con il mitra abbassato e - non ci crederete - pure tutti i frame intermedi! Quando uno è bravo...

Visto i titoli in lavorazione, temo si dovrà aspettare ancora un bel po' prima di avere un film decente tratto da un videogioco (Hideo ti prego: dirigi il film di Metal Gear Solid... magari scrivendo la sceneggiatura a quattro mani con David Hayter!) :-)

Voto: 4. Trashometro® 3/10:

----------

0 commenti: