Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

sabato 7 marzo 2009

Watchmen

Che dire... mi risulta difficile scrivere qualcosa di sensato su Watchmen: da un lato avevo aspettative altissime (non deluse: mi è piaciuto davvero molto), dall'altro faccio fatica a giudicarlo come film in sé, immaginandomi nei panni di chi non ha letto il fumetto (non riesco a capire se possa davvero risultare del tutto comprensibile ed appassionante, senza svariate riletture alle spalle). Ora come ora ho difficoltà ad analizzarlo se non a livello di cosa funziona (molto) e cosa non funziona (poco). Di seguito dichiarerò eventuali spoiler all'inizio di ogni paragrafo: se credete, saltate oltre.

Semplificando oltre il lecito la trama: in un 1985 alternativo Stati Uniti e Russia sono sull'orlo della guerra nucleare; Doc Manhattan - superuomo generato nel più classico degli incidenti da laboratorio - ha infatti abbandonato la Terra lasciando l'America priva del suo più formidabile deterrente: un essere in grado di gestire materia e tempo (più o meno) a suo piacimento.
Tempo prima Doc Manhattan fece parte di un gruppo di vigilantes mascherati (ora dichiarati illegali); il suo allontanamento, la morte violenta di un altro membro del gruppo ed un attentato alla vita di un terzo, susciterà i dubbi di chi non ha mai abbandonato la maschera e prosegue la sua lotta al crimine.
Lentamente, emergerà un macchinoso complotto.
Considerazione sulla vita, l'universo e tutto quanto sparse in tutte le decine di sottotrame. :-)

[cosa funziona]
L'imponente - per qualità e quantità - opera di Alan Moore era difficilissima da trasportare al cinema, ma grazie al cielo i 163 minuti del film fanno un eccellente lavoro: merito della più che discreta regia di Zack Snyder ed ancor di più dell'ottima sceneggiatura di David Hayter ed Alex Tse.
Per sottolineare quanto è valida la sceneggiatura basti questo: praticamente tutto ciò che è stato aggiunto (e c'è più di una cosa) non sfigura minimamente rispetto all'opera originale.
Pregevolissimi i minuti iniziali, che riassumono la storia dei Minutemen in maniera meravigliosa (ma anche qui mi sono chiesto: chi non ha letto tutto il resto, ha davvero colto abbastanza?)
Buona la regia, degni gli effetti speciali, decenti (senza morirci dietro, però) le scazzottate.
Mediamente adeguati gli interpreti, quasi tutti (ma vedi dopo) fisicamente adatti, anche se nessuno brilla in quanto ad abilità recitative - a parte un Rorschach più che perfetto: anche la sua maschera è qualcosa.
Quasi sempre buona la musica, anche se parecchio del lavoro era già stato fatto (bella la versione di Hendrix di All Along The Watchtower).
Doc Manhattan è abbastanza diverso da come me lo sarei immaginato (e sì, gli intravede il pisellino, ed è tutto blu: avrà problemi circolatori o ecceduto col viagra? :-)), ma risulta molto efficace - spettacolare quando sbatte le palpebre.

[spoiler - cosa funziona]
Il finale. Sì, è diverso. Già, niente alieno. Si potrà discutere per anni su quanto un simile cambiamento modifichi alcuni dei messaggi dell'opera (ed in parte è sicuramente vero), ma una cosa va detta: la nuova soluzione funziona. Non è la stessa cosa, certo, ma col materiale a disposizione (salvo riprendere l'alieno, che si poteva pure fare) non si poteva davvero sperare in meglio.
Impressione a caldo, è che sia un finale più cupo: nel fumetto c'era un nemico comune, ma che generava unità ed in fondo speranza. Qui il nemico è ancora più concreto ed affatto latente: siamo di fronte ad una reale e concreta minaccia; qui si vive davvero (per quanto ne sa la gente, almeno) costantemente "nell'ombra di Manhattan". Come soluzione, mi piace anche questa.

[cosa non funziona]
Veidt. Sul serio: davvero inadatto al ruolo; troppo giovane, troppo fesso, troppo poco atletico. Dannato Jude Law, dovevi esserci tu! Ci si poteva anche sbattere un po' di più a raccontare la sua crescita, ma ok...
Pur temendo peggio, il doppiaggio a tratti mi è parso poco ispirato (di norma comunque si sopporta molto bene, e Rorschach a narrare se la cava benissimo).

[spoiler - cosa non funziona]
Anche qualche scena ha i suoi bei difetti: Nite Owl II che aspetta sullo stipite come un pirla che Manhattan disintegri Rorschach (scena, per il resto, ottimamente costruita) e poi si lancia in un "noooo" da film di serie B.
Il sesso su Archie: scena a tratti imbarazzante, anche per l'uso di Alleluia come canzone (ma You're My Thrill, no?)

[concludendo]
Mancano un certo numero di cose e personaggi secondari (per dire: niente pirati, a Hollis Mason mi pare non succeda nulla), ed alcuni dettagli sono stati semplificati, ma va benissimo così. La versione estesa e gli extra del DVD saranno molto interessanti, mi sa.

Sicuramente non accontenterà tutti, e di certo non ha accontentato Moore che come al solito si è fatto togliere dai credits (che io sappia, i diritti economici sulle opere derivate non li ha mai avuti, quindi la sua è una rinuncia puramente simbolica - così, tanto per fare il rompicoglioni una volta di più :-))
Sulla necessità di totale fedeltà alle opere originali ho già discusso, e resto del parere che sia un giochetto da onanisti. Poi ognuno è libero di disgustarsi per ciò che preferisce.

Insomma: bello e a mio parere rispetta lo spirito del fumetto (che comunque dovrebbe essere letto da chiunque).


Voto: 9- (chissà come regge ad una seconda visione)
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .

----------

7 commenti:

gegio ha detto...

Ennesima recensione che aumenta la voglia di vederlo, ma con l'obbligo prima di leggere i fumetti.
Sono Gegio di http://gegio.wordpress.com/
A questo indirizzo:
http://iltorneodeifilm.wordpress.com/2009/03/10/ai-nuovi-arrivati/
trovi un post di benvenuto per il Torneo dei film...Sei ufficialmente invitata/o.

Davide Alberani ha detto...

@gegio: idea simpatica, grazie. La aggiungo all'elenco dei siti. :-)

gegio ha detto...

Grazie per i voti espressi, ti contatterò appena compilerò un nuovo questionario. Grazie anche per l'inserimento nella blogroll!!!!

Davide Alberani ha detto...

@gegio: grazie a te; ho sottoscritto il feed, quindi in teoria dovrei vedere gli aggiornamenti al volo.

Ciao!

brunez ha detto...

ciao Davide mi sono accorto solo ora che mi hai linkato sul tuo blog... che dici, ricambio?

Davide Alberani ha detto...

@brunez: come credi, non c'è problema. Tanto la paga è sempre quella. ;-)

brunez ha detto...

mi sembra il minimo... fatto! a presto