Casa del Trashometro
sostare il cursore su titoli di film e nomi di persone per aprire la scheda.

venerdì 5 maggio 2006

series/dvd

Ho visto i primi tre dvd (inglesi) di Ghost In The Shell: Stand Alone Complex, la prima stagione della serie che racconta nuove storie della sezione 9, capitanata dal maggiore Motoko Kusanagi.
I protagonisti sono gli stessi del film, con minime variazioni; la serie si divide tra episodi "complex", che portano avanti una trama principale sulla ricerca di un cyber-criminale noto come Laughing Man ed episodi "stand alone", autoconclusivi in cui la sezione 9 dà la caccia al criminale di turno. Una scelta azzeccata, che permette di approfondire i vari personaggi e dare un senso di continuità, pur mantenendo alta la quantità di azione.

Alla regia non c'è più Mamoru Oshii, ma per ora non lo si rimpiange; si nota invece l'arrivo della solita Yôko Kanno alle musiche: il tema iniziale è notevole e fa atmosfera, ma è un po' troppo j-pop-epico per i miei gusti, mentre tutto il resto è molto buono e la sigla di chiusura (lithium flower) è stupendamente maraglia. :-)
La qualità di audio, video ed animazione rendono l'idea di quanti soldi siano stati investiti nella realizzazione dei 26 episodi. La computer grafica è stata usata soprattutto per le auto: niente di negativo, ma si stava (come quasi sempre) anche senza.

Un bel cofanetto per i 7 dvd; unica piccola nota di demerito: mentre l'audio in 5.1 è adeguato, la compressione video è buona ma non rende totale giustizia alla qualità del lavoro di disegnatori ed animatori.

Per ora sono rimasto soddisfattissimo da quanto ho visto.

Quando poi avrò tempo, dovrò cominciare anche Firefly di cui ho comprato il cofanetto inglese per un soldino o poco più; certo, 14 episodi di 50 minuti l'uno su appena 4 dvd hanno richiesto una compressione piuttosto spinta e la qualità video ne risente, ma per quel che l'ho pagato...

----------

0 commenti: